Jacovitti Proibito: Un Kamasultra quasi tutto inedito

L’opera più controversa di Jacovitti torna in libreria in una edizione critica cartonata che riporta fedelmente i colori utilizzati dal maestro termolese e che importa in Italia una grande quantità di tavole inedite pubblicate soltanto nell’edizione francese.

“Jacovitti Proibito – Kamasultra” è acquistabile in tutte le fumetterie e in tutte le librerie di varia a partire dal 30 aprile, oppure – per riceverlo subito e senza spese di spedizione – potete ordinarlo qui.

10_Kamasultra 3d

 

EDIZIONINPE

 

Nel volume sono anche presenti numerose tavole “erotiche” o “pornografiche” completamente inedite, ritrovate dopo una lunga ricerca negli archivi dell’erede, nonché, per la prima volta, le tavole realizzate per «Playmen» alla fine degli anni Settanta, quando Jacovitti, con la pubblicazione del Kamasultra, si era inimicato tutti gli ambienti di orientamento cattolico. Compaiono anche una grande quantità di schizzi giocosamente pornografici mai pubblicati prima. Il volume è corredato da un’ampia prefazione di Gianni Brunoro che lo spiega e lo contestualizza.Potete sfogliare alcuni estratti del volume qui sotto:

L’impaginazione è stata fatta consultando alla mano non le più recenti edizioni di Stampa Alternativa ma l’originale edizione di Maga Publicitas SpA, nei sui 4 volumi spillati, più gli originali menabò ritagliati e “impaginati” a mano da Jacovitti stesso.

1_Prima Edizione Kamasultra e Menabo originale

Siccome la stragrande maggioranza delle tavole era in un formato leggermente superiore all’A2 (ossia 420×592 mm), non è stato possibile utilizzare alcuno scanner per la scansione (nemmeno quelli a rullo, poiché alcune tavole erano molto fragili o addirittura attraversate da tagli e lesioni). Per questo è stato allestito un apposito set fotografico come si conviene ai quadri di maggiori dimensioni, per la qual cosa dobbiamo ringraziare gli Hydra Studios, che ci hanno offerto gratuitamente la loro collaborazione. Le fotografie sono state scattate direttamente in CMYK e non in RGB, illuminate da quattro luci.

2_Fotografie_presso_HydraStudios n1
3_Fotografie_presso_HydraStudios n2
4_Fotografie_presso_HydraStudios n3
Alcune delle tavole erano retrocolorate, ossia presentavano soltanto il bianco e nero sul fronte e tutti i colori sul retro della tavola stessa, di modo che a una prima visione sembrano tavole in bianco e nero macchiate sul retro. Perciò le fotografie sono state fate prima sul fronte, poi sul retro, poi sono stati eliminati i bianchi del fronte e sono state fuse con il retro. Un procedimento molto più laborioso di quanto si crederebbe. L’impeccabile fusione, frutto di centinaia di ore di lavoro, è opera di Stefano Romanini, della redazione NPE.Ecco a voi lo straordinario effetto che ha una tavola retrocolorata se esposta alla luce:

 

Il Kamasultra nella edizione NPE è quanto di più completo in assoluto si può trovare di “erotico” o “pornografico” in Jacovitti. Non ci era possibile fare un volume di 500 pagine, e quindi sono state lasciate fuori alcune cose a tema come il “Kamasultra Spaziale” o le tavole ispirate a Ovidio o ancora quelle “erotico-pornografiche” a tema geometrico.Sono invece state inserite una grande quantità di tavole del tutto inedite, ritrovate grazie alla pazientissima Silvia Jacovitti ed a Fiorenzo Grasso. Nelle foto seguenti, Nicola Pesce e Silvia Jacovitti ormai estenuati dopo un bel po’ di ricerche 🙂

6_NicolaPesce e SilviaJacovitti tavole Ovidio n1
7_NicolaPesce e SilviaJacovitti tavole Ovidio n2
Se ti è piaciuto il nostro post, clicka Mi Piace sul facebook di Edizioni NPE, oppure seguici su Twitter e, soprattutto, prendi il libro 😛
EDIZIONINPE